Suolo e Salute

Tag Archives: Biofach

Biofach 2018 : la Fiera mondiale per alimenti biologici

Biofach 2018 : la Fiera mondiale per alimenti biologici

Il commercio biologico si riunisce a Norimberga dal 14 al 17 febbraio 2018 presso la fiera leader mondiale per alimenti biologici,  il Biofach.

Il biologico è più di un’etichetta o di una certificazione: il biologico è sinonimo di qualità e convinzione – per l’uso responsabile delle risorse naturali. BIOFACH nel Centro Esposizioni Norimberga è il luogo in cui le persone condividono il loro interesse appassionato per il cibo biologico, conoscersi e scambiarsi opinioni, e questo dal 1990.

A BIOFACH 2018 sono attesi 2.950 espositori e oltre 50.000 visitatori (inclusa VIVANESS ) del settore biologico nazionale e internazionale. L’occasione perfetta per visitare professionisti per incontrare produttori biologici del mercato biologico e lasciarsi ispirare dalle ultime tendenze del settore. gico e lasciarsi ispirare dalle ultime tendenze del settore.

Si chiude la grande vetrina del Biofach 2017

Biofach 2017 Suoloesalute

L’evento centrale a livello mondiale per il comparto del biologico, il Biofach, ha chiuso la sua ventottestima edizione a Norimberga lo scorso 18 febbraio 2017.

Si evidenziano numeri in forte crescita e un’interessante vivacità del settore soprattutto in termini di prospettive future.
Sono stati coinvolti 2.785 espositori provenienti da 88 paesi che hanno riempito gli spazi dell’evento e del Vivaness, il Salone Internazionale per la cosmesi naturale. Il 70 per cento degli espositori è arrivato da fuori Germania, in otto padiglioni che coprono una superficie netta di 47.543 m2, dove sono stati accolti circa 50.000 visitatori provenienti da 147 paesi.
I congressi hanno messo al centro del dibattito la diversità e la responsabilità, ispirati dal motto “Costruire un futuro biologico”. Le parole chiave di questa edizione sono state: convenienza economica ed “ambientale”, specialità alimentari, il gusto esotico di tanti prodotti, supercibi come le alghe e i prodotti locali.
Ricordiamo i concetti espressi da Petra Wolf, del CdA della Fiera di Norimberga, che vede la Germania al centro del dibattito come paese dell’anno. Di fatto i tedeschi sono il motore ispiratore della comunità globale del bio con spirito pionieristico, ma anche con la modernità, con la crescita e l’innovazione, oltre che con la diversità e la responsabilità.
Ricordiamo le sue parole alla chiusura dell’evento: ” La presenza dei massimi rappresentanti del mondo della politica, dell’amministrazione e del corpo diplomatico, ha fatto della fiera un momento centrale per il dibattito sul futuro dell’agricoltura ecologica e della nutrizione mondiale.”

La Germania è un mercato per eccellenza e florido per il settore del biologico: le famiglie tedesche hanno speso circa il 9,9% in più di soldi sui prodotti alimentari bio e bevande rispetto all’anno precedente.

E’ il paese simbolo di impegno mondiale attraverso numerosi progetti internazionali, che stanno aiutando le industrie alimentari e agricole dei paesi in via di sviluppo a crescere sotto l’insegna della produzione biologica.
Un numero crescente di clienti anche per i cosmetici naturali. Questo mercato, in Germania, è il più forte in Europa, con una quota di mercato del 8,5% e un volume di 1,15 miliardi di euro.
Biofach chiusura Suolo e Salute

Suolo e Salute, presente con il proprio stand espositivo, vive questa esperienza da oltre 20 anni. Alessandro D’Elia, direttore tecnico dell’organismo di controllo, ha così commentato:

”Non potevamo mancare ad un appuntamento così importante. Controlliamo e certifichiamo il 28% delle aziende bio italiane ed oltre il 30% della superficie agricola biologica nazionale. I numeri e lo status di primo organismo di controllo in Italia richiamano Suolo e Salute a un continuo senso di responsabilità e di partecipazione. La presenza al Biofach permette di esprimere il nostro senso di appartenenza a questo grande progetto di sviluppo globale e di rimarcare l’impegno di Suolo e Salute – nella sfera delle sue competenze – ad accompagnare la crescita e l’affermazione del biologico a livello mondiale”.
Suolo e Salute può sicuramente archiviare positivamente questa edizione del Biofach. Oltre al supporto e alle informazioni date alle aziende interessate alla certificazione, sono stati numerosi gli incontri con operatori italiani e stranieri. E’ stato un centrale momento di confronto con gli organismi di controllo internazionali, che hanno consentito la creazione di partnership. Una di queste permetterà di garantire la certificazione in conformità al NOP alle aziende certificate da Suolo e Salute. L’ acronimo NOP sta per National Organic Program e si riferisce al dipartimento chiamato USDA (United States Department of Agricolture.
Vi diamo appuntamento al prossimo Biofach 2018 dal 14 al 17 febbraio, un evento al quale non si può davvero mancare.

Al via il Biofach 2016: l’evento internazionale del mondo biologico

E’ giunto il momento del Biofach 2016.L’intero settore produttivo mondiale del biologico è in attesa dell’appuntamento annuale a Norimberga, in Germania: dal 10 al 13 febbraio 2016 presso il Centro esposizioni, si focalizzerà su tutto ciò che significa biologico: con uno sguardo verso il futuro. Al Biofach,il Salone mondiale degli alimenti biologici destinato agli operatori del mercato e del business green, si potranno trovare prodotti deliziosi, innovativi e fonte di ispirazione, nonché sarà possibile seguire una serie molto ricca di incontri e avvenimenti di formazione. Gli appuntamenti da non perdere includono conferenze e seminari con argomenti focus quali il vino, l’olio e il vegan, la politica, sostenibilità e la scienza. Da ricordare la conferenza stampa con la Dr. Vandana Shiva per lanciare il suo libro “Pulse of Life: la ricca biodiversità dei legumi commestibili” l’11 febbraio, 11:00-11:30 alla sala Nuova Delhi in concomitanza con la dichiarazione delle Nazioni Unite del 2016 come International Year of Pulses.

I visitatori professionali troveranno il bio di oggi agli stand degli oltre 2.400 espositori attesi (200 dei quali al Vivaness, il Salone internazionale della cosmesi naturale). Sul bio del domani, invece, si discuterà soprattutto nell’ambito del congresso incentrato sul tema Organic 3.0 – Agire per più bio. Ai segmenti del vino, dell’olio d’oliva e del vegan saranno dedicate apposite aree espositive anche nel 2016. Cook + Talk, un forum speciale per l’alimentazione fuori casa, sarà il punto d’approdo per i cuochi di professione: nel corso di conferenze e show di cucina il pubblico scoprirà qui, tra le altre cose, come impiegare in modo congruo e con successo nella ristorazione sia il vino e l’olio d’oliva biologici, sia i prodotti vegani biologici. Da ricordare i dati dello scorso anno: nel 2015 al Biofach e Vivaness si sono informati ben 44.624 visitatori professionali.

Per avere il programma completo e dettagliato basta cliccare a questo link

Biofach 2016: Il primo Salone Europeo dei prodotti biologici e naturali

Dal 10 al 13 febbraio 2016 il Centro Esposizioni Norimberga si focalizzerà di nuovo interamente sul biologico: sul bio di oggi e su quello del domani. Al Salone Leader Mondiale degli Alimenti Biologici BIOFACH il settore internazionale si presenterà nella sua totalità, esponendo tutto ciò che il mercato ha oggi da offrire a proposito di prodotti deliziosi, innovativi e fonte di ispirazione, nonché scambiando opinioni e visioni sul biologico del futuro. I visitatori professionali troveranno il bio di oggi agli stand degli oltre 2.400 espositori attesi (200 dei quali al VIVANESS, il Salone Internazionale della Cosmesi Naturale). Sul bio del domani, invece, si discuterà soprattutto nell’ambito del congresso incentrato sul tema Organic 3.0 – Agire per più bio. Ai segmenti del vino, dell’olio d’oliva e del vegan saranno dedicate apposite aree espositive anche nel 2016. Cook + Talk, un forum speciale per l’alimentazione fuori casa, sarà il punto d’approdo per i cuochi di professione: nel corso di conferenze e show di cucina il pubblico scoprirà qui, tra le altre cose, come impiegare in modo congruo e con successo nella ristorazione sia il vino e l’olio d’oliva biologici, sia i prodotti vegani biologici. Nel 2015 al BIOFACH e VIVANESS si sono informati ben 44.624 visitatori professionali.

BF16_302x425_IT_Suolo_e_Salute.inddDanila Brunner, responsabile di BIOFACH e VIVANESS: “Il settore biologico si occupa da sempre intensamente di soluzioni a 360 gradi. È proprio con questo approccio che desideriamo convincere anche i nostri clienti al BIOFACH. La vasta offerta di prodotti biologici certificati da tutto il globo mostra l’intera varietà proposta dal settore: dai prodotti freschi come latticini, formaggio, frutta e verdura, i prodotti secchi come cereali, legumi, noci e dolciumi fino alle bevande. Ci fa inoltre particolarmente piacere che il tema chiave del congresso, Organic 3.0, evidenzi ancora una volta con decisione come al BIOFACH, nonché partendo proprio dal salone leader mondiale, si dia forma al futuro del biologico!”.
Top seller bio a portata di mano e di palato: olio d’oliva, vegan e vino
Sia nel commercio che nell’alimentazione fuori casa: l’olio d’oliva biologico, gli alimenti biologici vegani e il vino bio giocano un ruolo sempre maggiore. Per questa ragione il salone leader mondiale BIOFACH dedica a questi segmenti apposite mostre speciali: oltre alle presentazioni prodotto, le degustazioni e i workshop attenderanno qui i visitatori molteplici opportunità di networking e di scambio con gli esperti.
La presentazione di un variegato ventaglio internazionale di oli d’oliva con i rispettivi produttori sarà al centro dell’Erlebniswelt Olivenöl (Pianeta olio d’oliva). Gli oli migliori riceveranno un proprio riconoscimento nel quadro del premio del pubblico Olive Oil Award: quale primo premio dell’anno, a febbraio esso segna l’inizio di stagione per la community dell’olio d’oliva biologico al suo maggiore salone su scala internazionale. I rivenditori che desiderano appassionare la loro clientela con particolari rarità e qualità di olio d’oliva troveranno qui la proposta ideale in merito.
Nell’Erlebniswelt Wein (Pianeta vino) si presenteranno al pubblico viticol­tori di tutto il mondo. Nella zona riservata alle degustazioni si potranno
assaggiare sia i loro prodotti d’annata sia i vincitori del Concorso internazio­nale del vino biologico MUNDUS VINI BIOFACH. Nell’area ristorazione del
forum attenderanno di essere scoperte dai visitatori mille originali combinazioni culinarie a base di vino.
La più giovane delle aree dedicate del BIOFACH è l’Erlebniswelt Vegan (Pianeta vegan). Nel 2016 i prodotti biologici vegani saranno al centro dell’interesse del salone leader mondiale per ben la terza volta. Come già nel Pianeta olio d’oliva e in quello del vino, il pubblico troverà qui molto più di una semplice esposizione di prodotti: infatti in quest’area si cucinerà, si assaggerà e si discuterà di aspetti tecnici.
Bio fuori casa: nella ristorazione collettiva e in quella individuale
Gli attori che operano nella ristorazione attenta alla qualità sono da tempo concordi sul fatto che, ormai, non sia più possibile immaginare né
un’alimentazione fuori casa né una ristorazione collettiva e individuale senza alimenti biologici. Con Cook + Talk il BIOFACH 2016, supportato dal partner Bioland, offrirà già per la seconda volta un punto d’approdo tutto proprio a ristoratori e cuochi professionali.
Novità 2016: il ponte di collegamento tra Cook + Talk e i segmenti espositivi del vino, dell’olio d’oliva e del vegan. Quale vino si accompagna al meglio con quale creazione culinaria, quale olio d’oliva conferisce il tocco finale più raffinato a quale pietanza e quale piacere del palato vegano disegna un sorriso particolarmente lieto sulle labbra degli ospiti? I visitatori professionali appartenenti ai comparti dell’alimentazione fuori casa, della ristorazione collettiva e della ristorazione individuale troveranno la risposta a queste e a molte altre domande dal 10 al 13 febbraio 2016 al Salone Leader Mondiale degli Alimenti Biologici.

Maggiore congresso internazionale del biologico agisce per più bio
Ogni anno il BIOFACH non offre soltanto una vastissima proposta internazionale di alimenti biologici, bensì anche cibo a non finire per la mente. Nel 2016, sotto il titolo conduttore Organic 3.0, il congresso si concentrerà sull’aspetto “Agire per più bio”. L’ente patrocinatore internazionale del BIOFACH, l’IFOAM – Organics International, nonché il suo promotore nazionale, il Bund Ökologische Lebensmittelwirtschaft – BÖLW (Unione tedesca degli operatori economici del settore ecologico alimentare) porranno appunto l’accento del congresso su questo tema proiettato al futuro, sposando così la linea adottata dal salone leader mondiale. Gli obiettivi del settore: più agricoltura ecologica e prodotti biologici pregiati in tutto il mondo.

Per maggiorni informazioni è possibile consultare il sito dell’evento direttamente a questo link

Contatto per la stampa e i media
Barbara Böck, Helen Kreisel-Gebhard, Marie-Claire Ritzer
Tel. +49 (0) 9 11. 86 06-86 46
Fax +49 (0) 9 11. 86 06-12 86 46
marie-claire.ritzer@nuernbergmesse.de

Tutti i comunicati stampa, maggiori informazioni e fotografie sono disponibili alla pagina:
www.biofach.de/press

Biologico: è boom di vendite. Raggiunti gli 80 miliardi di dollari di fatturato

Biologico: è boom nel mercato mondiale. Negli ultimi 15 anni, il mercato mondiale dei prodotti biologici è più che quintuplicato, raggiungendo un valore di 80 miliardi di dollari.

Di questo, e di tanto altro, si parlerà durante il Biofach, il Salone degli Alimenti Biologici, che si terrà a Norimberga dal 10 al 13 febbraio 2016.

Ritornando ai dati di settore, Amarjit Sahota, dell’agenzia londinese Organic Monitor, spiega bene l’incredibile crescita che il bio ha avuto negli ultimi anni:  “Dal 1999 gli alimenti e le bevande biologici hanno visto un incremento enorme. Allora il volume di mercato raggiungeva appena i 15 miliardi di dollari. Nel 2013 si contavano già 72 miliardi. Attualmente i dati del 2014 sono ancora in fase di elaborazione, tuttavia pare che ci si avvicini alla soglia degli 80 miliardi di dollari“.

biologico1

 

 

 

 

 

 

 

 

Di conseguenza, anche la superficie mondiale coltivata ad agricoltura biologica ha subito un incremento, raggiungendo nel 2013 i 43,1 milioni di ettari.

Ad aggiudicarsi il primato all’interno del mercato europeo è la Germania, il cui fatturato, nel 2014, è cresciuto del 4,8%. In cifre assolute si parla di un fatturato, realizzato con cibi e bevande venduti nei negozi al dettaglio, passato da 7,55 a 7, 91 miliardi di euro. Dati elaborati dall’Arbeitskreis Biomarkt, in base alle ricerche di mercato effettuate dagli istituti tedeschi Gesellschaft für Konsumforschung GfK, Nielsen, BioVista e la Klaus Braun Kommunikationsberatung.

Bene anche la Francia, che pur rimanendo ancora indietro alla Germania, continua a recuperare terreno: il 2014 ha fatto registrare un più 10% nelle vendite, per un fatturato di circa 5 miliardi di euro. Nove consumatori su dieci scelgono come minimo di tanto in tanto prodotti bio, sei su dieci almeno una volta al mese. Di conseguenza, le superfici coltivate convertite al biologico sono aumentate del 4%, arrivando a superare, complessivamente, quota 1,1 milioni di ettari.

Anche il Nord Europa ha visto negli ultimi anni una crescita, pur registrando notevoli differenze tra Paese e Paese: mentre la Danimarca ha ottenuto un più 8% di fatturato, la Norvegia ha fatto registrare solo l’1,4%.

La Danimarca, inoltre, è il Paese che esporta il maggior quantitativo di prodotti biologici, cosa che gli ha permesso di realizzare, nel 2014, introiti pari a 204 milioni di euro.

Boom anche nel mercato svedese: il fatturato proveniente dalla vendita dei prodotti biologici è aumentato di ben il 38% raggiungendo una quota di mercato del 5,6%. Stando ai dati forniti da Ekoweb, alla fine del 2014 le vendite si aggiravano su 1,6 miliardi di euro.

Fa fatica invece la Gran Bretagna: con una crescita del 4%, il settore degli alimenti biologici ha realizzato nel Regno Unito un fatturato di 1,86 miliardi di sterline (2,53 miliardi di euro).

Molto bene la situazione Oltreoceano, dove gli Usa hanno registrato una crescita dell’11%, raggiungendo un valore pari a 35,9 miliardi di dollari (31,6 miliardi di euro).

E il mercato italiano?

Nel nostro Paese, il mercato biologico è cresciuto nel 2014 dell’8%. Un giro d’affari che vale circa 2,6 miliardi. Anche la prima metà del 2015 ha registrato una crescita straordinaria del mercato dei prodotti biologici.

Fonti:

http://www.adnkronos.com/sostenibilita/risorse/2015/10/16/cresce-mercato-globale-del-bio-quota-miliardi-dollari_C1TuFJ939fwBzgqucaT0WL.html?refresh_ce

http://www.adnkronos.com/sostenibilita/tendenze/2015/01/08/cresce-mercato-bio-italia-nel-vale-oltre-miliardi_hJOiHCDDD1AxOkNn4R7usI.html?refresh_ce

http://www.feder.bio/comunicati-stampa.php?nid=955