L’olio di oliva extravergine diventa “farmaco” negli USA

Negli Stati Uniti l’extravergine di oliva verrà promosso a “farmaco” per prevenire l’infarto e le altre malattie del cuore, smentendo quanti vorrebbero tassarlo e marchiarlo con bollini e semafori.

Quanto pubblica la food and drugs administration statunitense indicando sulle confezioni degli oli contenenti almeno il 70% di acido oleico che porta benefici cardiovascolari quando sostituisce il grasso saturo dannoso per il cuore. In particolare l’agenzia per la salute alimentare degli USA suggerisce di scrivere sulle bottiglie che il consumo di circa mezzo cucchiaio di olio garantisce un importante effetto di prevenzione per la salute. La promozione negli USA è un ulteriore riconoscimento degli effetti positivi sulla salute associati al consumo di extravergine che ha determinato negli ultimi 25 anni degli acquisti, con una crescita a livello mondiale del 49%.

da Agrapress n.6972, 26/11/2018

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *