Per un’Europa più biologica

Map Of Europe Painted On Hands Showing Concept Of Europe In Our Hands
Map Of Europe Painted On Hands Showing Concept Of Europe In Our Hands

In questi giorni, IFOAM sta promuovendo la sua campagna “Making Europe More Organic“, nata per promuovere un cambiamento, a livello europeo, che garantisca ai consumatori cibo più sano, all’ambiente un sistema produttivo più sostenibile e ai produttori equi mezzi di sussistenza.

L’appello, in sintesi, è quello di unirsi per garantire ed appoggiare lo sviluppo del biologico in Europa, attualmente messo a dura prova dalle pressioni e dagli interessi delle lobby.

La partecipazione alla campagna e il sostegno a IFOAM servono a:

  • Combattere la crescita dell’uso di organismi geneticamente modificati in Europa e proteggere gli agricoltori biologici dalla contaminazione OGM.
  • Assicurare che le legislazioni europee e nazionali non discriminino la produzione di sementi biologiche e tradizionali.
  • Assicurare che i regolamenti comunitari per l’agricoltura biologica riflettano i bisogni reali dei produttori di settore.

Mentre il mercato cresce, fa sapere l’Organizzazione, il consumo e la produzione di alimenti biologici sono a rischio. A Bruxelles, nel 2012, il settore agricolo ha speso 200 milioni di euro per attività di lobby.

Nello stesso anno, invece, la sola organizzazione che rappresenta il biologico a livello Europeo, IFOAM EU per l’appunto, ha gestito un budget totale di meno di 1 milione di euro.

La domanda di alimenti biologici in Europa registra anno dopo anno nuovi record di crescita. Una cosa che, però, non si può dire della produzione che non riesce a mantenere gli stessi ritmi elevati. Il vero cambiamento si può operare solo attraverso un impegno maggiore, soprattutto a livello politico.

Appoggiare la campagna serve a:

  • sostenere la diversità dei semi e la biodiversità
  • contribuire a mantenere gli OGM fuori dal nostro mercato alimentare e dai campi
  • sostenere la semplificazione e l’integrità del regolamento europeo del biologico
  • garantire che gli agricoltori biologici siano i veri titolari del regolamento europeo
  • incoraggiare lo sviluppo di standard di qualità per i prodotti alimentari e non alimentari biologici

Ognuno di noi può giocare un ruolo fondamentale nel “Costruire un’Europa più Biologica”.

Fonti:

http://www.organiceu.org/it/

http://www.ifoam-eu.org/sites/default/files/ifoam_eu_newsletter_april_2016.pdf?amp%3Bqid=305551#page=21

Leave a comment