UN FONDO DI GARANZIA PER UN’AGRICOLTURA GREEN

UN FONDO DI GARANZIA PER UN’AGRICOLTURA GREEN

Il fondo di garanzia sarà una boccata d’ossigeno per molte aziende agricole italiane. La ripresa post Covid è costellata di molte incertezze, ma grazie ad un fondo finalmente adeguato, l’Italia può iniziare una transizione verso un’agricoltura più sostenibile per tutta la filiera.

In circa un mese il dicastero della Ministra Bellanova ha ricevuto più di 1400 domande, per un totale di 126 milioni di euro. Le posizioni richieste sono differenti, e si spazia da fondi garantiti al 100% (sotto i 30.000€) alle richieste superiori (che hanno una media di 396.000€).
Tali richieste sono dettate dallo stato d’incertezza in cui gravita il settore agricolo (ritardi burocratici e mancanza di manodopera).

L’accesso al fondo, previsto dal decreto Cura Italia, ha lo scopo di consolidare il rapporto tra imprese e istituti di credito. Gli aiuti potranno essere utilizzati nei 18 mesi post erogazione, e al Ministero sta lavorando anche a nuove norme con più ampio sostegno per dare anche più respiro nei finanziamenti sul lungo periodo.

L’Italia con i suoi 32 miliardi di euro è al secondo posto nel comparto, la sua vocazione sempre più green coniuga il valore riconosciuto del cibo “made in Italy” con la qualità e la sostenibilità dei processi produttivi adottati a partire dalle aziende agricole.

Fonte: food.firstonline
Foto di SylverTrinity da Pixabay

Leave a comment