Il vino biologico protagonista assoluto a Vinissage 2018

Si svolgerà ad Asti il 19 e 20 maggio la rassegna Vinissage 2018 con 80 vignaioli da tutta Italia e oltre 250 vini biologici e biodinamici in degustazione.

Location della manifestazione i palazzi storici della città: Palazzo Alfieri e Palazzo Michelerio ospitano i produttori con il mercato dei vini, le degustazioni, la Bio Osteria; Palazzo Ottolenghi è sede del workshop sui dati del vino bio in programma sabato 19 maggio alle ore 10,30 e ospita la mostra “Riciclarte”.

Una rassegna pronta a trasformarsi in salone internazionale del vino biologico, ha sottolineato l’assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte, durante la conferenza stampa di presentazione del programma che si è tenuta a Torino il 7 maggio, al Circolo dei Lettori.
Crescono produzione e vendita del vino biologico e biodinamico, ha ricordato sempre l’assessore regionale all’Agricoltura, e aziende e nomi prestigiosi della viticoltura piemontese si convertono dal tradizionale al biologico.

Il programma di Vinissage 2018 si rivolge al pubblico di appassionati ed anche ai ristoratori: si segnalano le degustazioni guidate da Onav, Ais, Officina enoica, Slow wine e Tripple A; biocene nei ristoranti della città organizzate con i produttori e l’Associazione ristoratori e albergatori astigiani; la cena di gala bio con l’Associazione Barbera eBarbere e il Consorzio di tutela della Barbera d’Asti e del Monferrato; il convegno al Polo universitario Asti Studi superiori, venerdì 18 maggio, sulla legislazione del bio in vigna e cantina, con l’Università di Torino e l’Università di Scienze gastronomiche di Pollenzo; il workshop del 19 maggio sui dati del vino bio organizzato dall’Associazione nazionale Città del Bio e Città di Asti e a seguire la consegna del “premio Vigneto Bio” ai vigneti cru bio 2018.

Durante la due giorni i giardini di Palazzo Alfieri diventano anche palcoscenico del Barbera d’Asti jazz festival: live music con i jazzisti acclamati della scena nazionale, come Claudio Chiara, musicista storico della Paolo Conte Orchestra, e il Combo jazz Quartet.

Fonte: http://www.regione.piemonte.it/pinforma/agricoltura/2006-i-vini-bio-protagonisti-a-vinissage-2018.html

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *