Un progetto europeo di promozione del bio

E.A.R.T.H. Academy (European Academy for Rural Territories Hospitality ) ed il Comune di Sant’Angelo Le Fratte (PZ) sono impegnati ad Adana(Turchia) nell’ambito del progetto europeo WOFAonOPT, “The Wiev of Different Angle on Organic Production Training”. Il progetto, nato nell’ambito del programma Leonardo da Vinci, Partenariati Multilaterali, come ha spiegato il presidente dell’Earth Academy Fausto Faggioli “si pone l’obiettivo di favorire lo scambio di buone pratiche relative alla produzione biologica e alla promozione dei territori rurali d’Europa.” . Al meeting di Adana sono presenti sei diversi partner europei: oltre al dipartimento dell’Agricoltura della Provincia di Adana, coordinatore del progetto, ETO, associazione per la promozione dell’Agricoltura Ecologica, di Adana; ECOLOGICA, network di associazioni per la promozione dei territori rurali con sede a Budapest, Ungheria; il dipartimento di Agricoltura dell’Università di Nitra, Slovacchia; KGZS, società di consulenza nel settore del biologico di Lubiana, Slovenia ed E.A.R.T.H. Academy in qualità di unico partner italiano. L’incontro costituisce l’occasione per il lancio ufficiale del progetto, la costituzione del gruppo di lavoro e la definizione di obiettivi e programmi. “Il progetto – ha dichiarato Michele Laurino, sindaco del Comune di Sant’Angelo Le Fratte– ci permetterà di consolidare la nostra rete di collegamento con analoghe realtà europee.” Il progetto in questione si inserisce all’interno di un più ampio progetto di rilancio del territorio e la fruizione turistica rurale, supportato dall’ente potentino Sistema Turismo. Secondo il presidente di Sistema Turismo e direttore di Earth Academy Luciano Marino “ilcoinvolgimento del Comune di Sant’Angelo Le Fratte e la condivisione durante l’incontro della sua esperienza nel settore, risponde all’impegno di E.A.R.T.H. Academy di favorire il confronto tra diverse realtà rurali europee, promuoverne lo sviluppo economico e sociale, favorendo la crescita e la valorizzazione dei cittadini, degli operatori economici, delle organizzazioni e degli enti pubblici degli stessi territori.”

Fonte: informazione.it

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *