Un italiano su tre sceglie il biologico

Vizioli (presidente dell’Associazione Italiana Agricoltura Biologica – AIAB): “Ampi spazi di sviluppo per allevatori che producono latte. I consumatori guidano la crescita del bio, ma serve più attenzione a livello politico. Il biologico è innovazione, responsabilità e qualità”.

Un assortimento di prodotti bio sempre più ampio e prezzi più contenuti hanno permesso di far crescere il biologico e la sua domanda.

Il biologico entra ogni settimana nel carrello di 6,5 milioni di famiglie. Una rivoluzione partita dal basso e che piano piano ha fatto capire, a produttori e consumatori, come un modello produttivo sostenibile possa condizionare la salute pubblica, l’ambiente, i cambiamenti climatici e la valorizzazione dei territori. L’Italia è uno dei Paesi europei che ha ottenuto più risultati, si stima infatti un fatturato di circa 5,5 miliardi di euro. «Sono numeri impressionanti» – dice Vincenzo Vizioli, presidente di AIAB – «che ci devono far riflettere sul fatto che non possiamo più aspettare, che è giunta l’ora di cambiare passo».

Dal 24 al 27 Ottobre 2018 a CremonaFiere si terrà “Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona”. Durante la manifestazione, a cura del presidente Vizioli, avrà luogo un incontro nel quale si discuterà sulla conversione al biologico di allevamenti di bovini da latte.

Vizioli sostiene che la prospettiva per la zootecnia è quella di un continuo sviluppo e crescita, per rispondere alla domanda sempre più grande dei consumatori. La conversione al biologico è un settore che dovrebbe interessare sempre più agli allevatori: stalle più organizzate per una maggiore valorizzazione del prodotto.

Il biologico è innovazione. Ha bisogno quindi di sostegno e di ricerca continua. A CremonaFerie sarà presente Agrinnovation Summit, un salone dedicato all’innovazione, alle soluzioni digitali e alle start-up in ambito agro-zootecnico. Inoltre, tra i tanti argomenti che verranno trattati saranno presentati due modelli di conversione:

  1. Uno di un’azienda relativamente piccola
  2. Una grande azienda che ha studiato tecniche per essere competitiva e fornire materia prima a una grande marca del mercato nazionale

 

Fonte: http://www.ruminantia.it/biologico-in-italia-lo-sceglie-stabilmente-una-famiglia-su-tre/

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *