Inghilterra: crescono i cosmetici bio ed equiosolidali

Secondo uno studio da parte delle Società di ricerche di mercato inglese “Companies and Markets”, la vendita di prodotti  cosmetici dovrebbe rallentare nel Regno Unito nei prossimi anni e fino almeno al 2019, ma nuovo impulso dovrebbe derivare dai prodotti di biocosmesi, cosmesi naturale e commercio equo e solidale. Stando ai dati dell’analisi inglese infatti, il tasso di crescita annuale del 1,2% registrato nel periodo 2009-2014 dovrebbe scendere attestandosi intorno allo 0,6%. Le ragioni principali, prosegue lo studio, sono da ricercarsi nella saturazione del mercato e la fortissima concorrenza tra i diversi marchi. A fronte di questa situazione di relativa stagnazione, la novità principale in questo settore, a giudizio dei ricercatori d’oltremanica, dovrebbe provenire appunto dalla biocosmesi e dal commercio equo e solidale: è infatti sensibilmente aumentato negli ultimi tempi l’interesse dei consumatori nei confronti delle produzioni rispettose dell’ambiente e del commercio equo, espressioni queste ultime di un movimento di consumatori in forte espansione sempre più informati, esigenti e consapevoli. Il mercato attuale dei cosmetici nel settore del commercio al dettaglio in Gran Bretagna vale circa  9,3 miliardi di euro e sono pertanto interessanti i margini di sviluppo per il settore della biocosmesi e della cosmesi naturale, sempre più apprezzate dai consumatori britannici.

Fonte: Organic News

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *