Il Biologico spagnolo in numeri: arrivano i dati del 2017

Trend di crescita sostenuta e consolidamento della produzione biologica

Il Ministero dell’agricoltura, della pesca e dell’alimentazione spagnolo (MAGRAMA) ha diffuso i dati sulla produzione biologica in Spagna per l’anno 2017. Secondo il rapporto l’area dedicata a questo tipo di produzione(attualmente 2.082.000 ettari) è aumentata del 3,1% rispetto al 2016. Di cui la metà è destinata ai pascoli permanenti, un quarto alle colture seminative e l’altro trimestre alle colture permanenti. Per una crescita media annua dell’area totale biologica del 3,7% negli ultimi 5 anni, con un aumento di ettari dedicati a ortaggi, foraggi, frutta, noci, agrumi e bacche, ed il mantenimento di quelli dedicati a vigneti e uliveti con la diminuzione invece di superfici coltivate a cereali e legumi.

In termini di produzione animale, aumentano ill numero di allevamenti di latte bovino e ovino, dell’apicoltura e del pollame. L’acquacoltura ha evidenziato quest’anno una strabiliante crescita nella produzione di oltre il 29%.

Ultimo ma non per importanza, il numero totale degli operatori è aumentato del 5,3%, con un numero crescente in tutte le categorie: primario (4,2%), industriale (12,8%), importatori (28%), esportatori (49%) e grossisti (22%).

Dati positvi quindi anche per i cugini spagnoli, che dimostrano come quello del biologico sia un trend in crescita su tutto il panorama mondiale.

Fonte: http://www.sinab.it/bionovita/spagna-i-numeri-del-settore-biologico-il-2017

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *